Comorbilità

Due persone cocainomani su tre soffrono di un disturbo psichiatrico concomitante che, pertanto, è più la regola che l’eccezione. Possono poi intervenire anche altre complicanze di questo tipo, di cui è bene tenere conto nell’approccio complessivo alla problematica della dipendenza. Di fronte a sintomi di comorbilità è consigliabile consultare una/un collega psichiatra, che proceda a un esame diagnostico approfondito e proponga una terapia specifica per questi disturbi, se occorre anche medicamentosa.

Esame della comorbilità psichiatrica

  • Trattamento psichiatrico / psicoterapeutico preliminare, ambulatoriale o residenziale?
  • Contatto con la/il psicologa/o scolastica/o (ADHD?)
  • Suicidalità, precedenti tentativi di suicidio?

Depressione

Sintomi guida:

  • apatia, incapacità a provare gioia, fantasie suicidarie
  • disturbi del sonno, maggiore faticabilità, diminuzione della capacità di concentrazione e di attenzione
  • sensi di colpa; negli uomini, sovente, maggiore irritabilità

Ansietà

Sintomi guida:

  • comportamento di evitamento (per sottrarsi a determinate situazioni sociali, all’aereo, all’ascensore, ai luoghi affollati ecc.)
  • paure specifiche (di ragni o altri animali, di luoghi sopraelevati, di infezioni ecc.)
  • frequenti consulti urgenti per ipotetici problemi cardiaci, capogiro, iperventilazione ecc.
  • ripetuti fallimenti in situazioni di esame

Disturbo della personalità

A) Disturbo della personalità borderline

Sintomi guida:

  • ferite autoinflitte (tagli), tentativi o minacce di suicidio, relazioni di coppia disturbate, controllo insufficiente degli impulsi
  • stati di avversione improvvisa, lunghi e intensi, con incapacità a differenziare le relative emozioni
  • emozioni rapidamente cangianti (la persona è piagnucolosa, ipersensibile e, nel contempo, aggressiva)

B) Disturbo della personalità dissociata

Sintomi guida:

  • comportamento “asociale” e indifferente alle regole, aggressività e irritabilità, mancanza di rimorsi e pentimenti, nessuna “lezione” appresa da eventuali punizioni, tendenza alla manipolazione

C) Disturbo della personalità schizoide

Sintomi guida:

  • introversione, vita isolata, difficoltà a esprimere i propri sentimenti

D) Disturbo della personalità narcisistica

Sintomi guida:

  • incapacità a valutare correttamente i propri punti forti e i propri punti deboli
  • umore che oscilla tra una sensazione di ostentata grandezza e una sensazione di inutilità

Disturbi psicotici / schizofrenia

Sintomi guida:

  • inspiegabili interruzioni nel cursus scolastico o di formazione, allontanamento dalla famiglia e dagli amici, apatia, personalità stravagante
  • idee deliranti, timore (infondato) di essere manipolata/o, allucinazioni acustiche o ottiche
  • disturbi del pensiero, delle sensazioni e delle percezioni

ADH / ADHD in età adulta

Sintomi guida:

  • “sindrome del saltamartino” durante l’infanzia, in età adulta soprattutto irrequietezza, trasognatezza, smemoratezza, inaffidabilità, egoismo e instabilità affettiva
  • stima di sé sovente limitata, soprattutto se mancano motivazioni e gli stimoli non sono sufficienti
  • difficoltà a concentrare la propria attenzione, a selezionare gli stimoli importanti interni ed esterni e a ignorare le distrazioni
  • sovente la cocaina o la caffeina hanno une effetto calmante

 

Impressum