Circolazione stradale

  • Il medico deve spiegare al paziente che durante i primi 6 mesi della terapia con agonisti oppioidi (metadone, buprenorfina, morfina a rilascio lento) non potrà condurre veicoli a motore. Se il paziente non è d’accordo, secondo l’articolo 15d della legge federale sulla circolazione stradale il medico può segnalare il caso ai servizi cantonali responsabili.
  • Se la terapia con agonisti oppioidi dura da meno di 6 mesi o se è stato constatato un consumo parallelo di sostanze psicoattive, il paziente non può essere considerato idoneo alla guida.
  • Il servizio cantonale della circolazione restituisce la licenza di condurre a condizioni predefinite, se la terapia con agonisti oppioidi dura da almeno 6 mesi sotto stretto controllo e se esami a sorpresa delle urine hanno provato che, in questo periodo, il paziente non ha consumato sostanze stupefacenti (in part. benzodiazepine, cannabis e alcol).
  • Oggi i controlli dell’astinenza da sostanze psicoattive mediante esami delle urine sono stati sostituiti da regolari analisi dei capelli (per rilevare eventuali tracce di droghe pesanti) combinate a controlli mensili delle urine per il THC.
  • Le condizioni per ottenere o riottenere la licenza di condurre sono stabilite da direttive cantonali.
  • Informazioni e approfondimenti sulla circolazione stradale in relazione al consumo di sostanze psicotrope si trovano sul sito Infoset o possono essere richieste ai servizi cantonali della circolazione.

 

Impressum