Stampa

Ricaduta / Episodio

  • Con il termine “ricaduta” si indica la ricomparsa del consumo dopo una fase di astinenza. Fa parte del decorso normale di una terapia della dipendenza.
  • Il seguente diagramma illustra le diverse situazioni, e le sensazioni concomitanti, che possono comportare un elevato rischio di ricadute:

Rueckfall it 1

Marlatt e Gordon (1985)

In base al modello proposto da Marlatt e Gordon (1985), si distingue tra ricadute brevi (anche “episodi”; in inglese si usa il termine "lapse", errore, distrazione) e ricadute più lunghe ("relapse", ricaduta). Una ricaduta episodica può essere rapidamente risolta dalla persona stessa, mentre una ricaduta vera e propria dura più a lungo e può sovente comportare conseguenze negative.

  • La ricaduta non arriva di punto in bianco, ma è annunciata con un certo anticipo dal ripresentarsi di vecchi comportamenti legati al consumo:
    • stile di vita in cui il dovere e il volere non sono bilanciati (manca l’equilibrio tra divertimento e obblighi);
    • pulsione al consumo, confidando nel fatto che l’alcol abbia un effetto immediatamente positivo (ad es. il ricordo di un’analoga esperienza piacevole);
    • perdita di fiducia in sé (minor fiducia nelle proprie capacità, scarsa percezione di autoefficacia);
    • sorta di choc dopo il primo sorso (“ora mi è tutto indifferente…”), che spinge a continuare.

Gli episodi di ricaduta non vanno drammatizzati, ma occorre discuterne e riflettervi con il paziente. Possono rinviare a qualcosa di irrisolto nella sua vita o a eventi che non ha considerato con la dovuta attenzione. La ricaduta può essere un’occasione per imparare qualcosa. Se occorre, alcuni aspetti della terapia vanno ridiscussi, ma non allo scopo di punire, bensì di prendere precauzioni e offrire aiuto (incontrare il paziente con maggior frequenza; eventualmente proporre test dell’alcolemia come sostegno terapeutico).

Si può dire che vivere in astinenza sia un po’ come passare dalla guida a sinistra alla guida a destra: la fase più difficile è quella iniziale. Una volta percorsi i primi chilometri, poi diventa sempre più facile. Certo, si possono ancora incontrare difficoltà quando si tratta di svoltare, soprattutto verso destra. Lo stesso accade quando si cerca di mantenere l’astinenza, alcune situazioni si superano senza problemi, mentre altre sono più difficili e inducono a ritornare a vecchie abitudini, a comportamenti rassicuranti. La persona che ha intrapreso un percorso di astinenza ha bisogno di molta attenzione e incoraggiamento (“ce la fai, e io sono qui per aiutarti”).

Come supporto, si possono ordinare gli opuscoli pubblicati da Dipendenze Svizzera o si possono proporre altre letture che si trovano in Internet, ad es.: “Ricaduta...Di cosa si tratta? Come affrontarla? Come prevenirla?".



Impressum