Stampa

Nalmefene (Selincro®)

Azione

Indicazione

  • Ridurre il consumo di alcol in pazienti adulti che presentano una dipendenza e un livello di rischio elevato (consumo > 60 g/giorno per l’uomo; > 40 g/giorno per la donna), che non presentano sintomi fisici di astinenza e che non hanno bisogno di una disintossicazione immediata.
  • La somministrazione di nalmefene andrebbe combinata con un accompagnamento psicosociale che miri ad instaurare un sostegno regolare e una riduzione del consumo di alcol (analogamente a quanto consigliato per il naltrexone e l’acamprosato).
  • Il nalmefene non è adatto per i pazienti che intendono giungere immediatamente all’astinenza. Indebolendo i meccanismi di ricompensa instaurati dall’alcol, può invece aiutare a evitare ricadute e/o diminuire le quantità assunte.

Controindicazioni

  • Trattamento con analgesici oppioidi.
  • • Attuale o recente dipendenza da oppioidi oppure terapia a base di agonisti oppioidi oppure sintomi acuti di astinenza da oppioidi.
  • Gravi problemi epatici o renali (eGFR < 30 ml/min per 1,73 m2).
  • Attuali o recenti sintomi acuti di astinenza da alcol (comprese allucinazioni, convulsioni e delirium tremens).

Posologia

  • Il nalmefene va assunto secondo necessità: il giorno in cui la persona sa o intuisce che si presenterà un’occasione di consumo (ad es. feste di vario genere, riunioni con colleghi o con parenti) dovrebbe prendere una compressa, con 1 o 2 ore di anticipo.
  • Se ha già iniziato a bere alcol, dovrebbe assumere una compressa il più presto possibile.
  • Posologia massima: una compressa (18 mg) al giorno.

Effetti collaterali

Sovente o molto sovente:

  • inappetenza, insonnia, disturbi del sonno, confusione, irrequietezza, diminuzione della libido, capogiro, mal di testa, sonnolenza
  • tremore, disturbi dell’attenzione, parestesia, ipoestesia, tachicardia, palpitazioni
  • nausea, vomito, secchezza delle fauci, sudorazione eccessiva, spasmi muscolari
  • stanchezza, astenia, disagio

Secondo l’esperienza clinica, gli effetti collaterali diminuiscono nel corso del trattamento.

Durata della terapia

Sulla base di dati clinici, la terapia può durare da 6 a 12 mesi.

Valutazione

In una prospettiva clinica, il trattamento con nalmefene, che mira a diminuire la quantità di alcol, non costituisce un’alternativa per le persone alcoldipendenti che intendono arrivare all’astinenza e che hanno già ottenuto buoni risultati. Il piano terapeutico proposto nell’ambito dell’omologazione consente tuttavia di raggiungere le persone che non sono (ancora) pronte ad affrontare l’obiettivo dell’astinenza. Progredendo per tappe, è possibile mirare a una riduzione delle quantità di alcol, dapprima senza, in seguito con l’aiuto farmacologico, così da aprire un maggior numero di opzioni terapeutiche (Kiefer & Dinter 2013).

Omologazione

Selincro® è stato omologato in Svizzera nell’aprile 2014. Può essere dispensato solo su ricetta medica1.

Costi

14 compresse rivestite da 18 mg : 88,25 fr. (stato gennaio 2020).

 

1 Limite stabilito da Swissmedic: per ridurre il consumo di alcol in pazienti adulti alcoldipendenti che presentano un consumo ad alto rischio secondo i livelli di riferimento fissati dall’OMS (WHO Drinking Risk Levels, DRLs: ossia superiore a 60 g al giorno per gli uomini e a 40 g al giorno per le donne, in un giorno di forte consumo), che non presentano sintomi fisici di astinenza e per i quali non è necessaria una disintossicazione immediata. La diagnosi di alcoldipendenza, la prescrizione, il controllo e la documentazione della terapia devono essere effettuati da un medico qualificato, con esperienza nella terapia dell’alcoldipendenza. Il trattamento può essere avviato solo se il consumo di alcol del paziente è rimasto ad alto rischio 2 settimane dopo un primo esame.
Il nalmefene può essere utilizzato solo come trattamento supplementare in combinazione con un aiuto psicosociale continuato, il cui obiettivo è far aderire la persona alla terapia e ridurre il suo consumo di alcol. È rimborsato per un periodo massimo di 12 mesi. Oltre questo limite, il rimborso prosegue solo dopo una valutazione specifica della terapia, dei suoi progressi e dei suoi costi.

 

Impressum