News

02.06.20: La Società Svizzera di Medicina delle Dipendenze (SSAM) ha pubblicato le sue nuove Raccomandazioni per il trattamento medico di una dipendenza da oppioidi (per il momento disponibili solo nella versione tedesca).

26.03.20: La Società svizzera di medicina delle dipendenze SSAM ha elaborato una serie di raccomandazioni per le terapie sostitutive nell’attuale contesto caratterizzato dalla pandemia COVID-19 (Empfehlungen für die Durchführung der Opioidagonistentherapie / Recommandations concernant le traitement agoniste opïoide (TAO) et la pandémie COVID-19). Occorre da un lato garantire la protezione dei pazienti, del personale e della popolazione in generale, riducendo al minimo i contatti negli ambulatori (quindi aumentare le quantità che possono essere affidate in anticipo al paziente) e aiutando le persone che seguono una terapia sostitutiva a rispettare le misure di quarantena. Inoltre, è estremamente importante adattare le procedure di accesso alla terapia, così da assicurare le capacità di accoglienza a bassa soglia delle persone dipendenti da oppioidi e controbilanciare così le restrizioni generali imposte ai servizi medici, in modo da prevenire gli eventuali rischi che incombono su queste persone e sulla popolazione in generale.

20.03.20Infodrog, la Centrale nazionale di coordinamento delle dipendenze legata all’Ufficio federale della sanità pubblica UFSP, mette a disposizione delle istituzioni e dei professionisti attivi nell’aiuto alle persone dipendenti un ticker di notizie con attualità e consigli in merito all’epidemia di Coronavirus.

10.02.20: Su Primary and Hospital Care 2020/02, Nadja Pecinska intervista Bruno Kissling e Peter Ryser, che hanno appena pubblicato un manuale pratico sulla consultazione medica, nel quale spiegano come renderla efficace e come orientarla in funzione dei bisogni della persona. L’intervista (Die ärztliche Konsultation ist ein kommunikativer Vorgang) si sofferma in particolare sugli aspetti comunicativi della consultazione medica.

10.02.20: Primary and Hospital Care 2020/02 pubblica anche un articolo di Philipp Bruggmann, Bettina Maeschli e Chalude Scheiddegger sul trattamento dell’epatite C negli studi medici generalisti (Hepatitis-C Behandlungen in der hausärztlichen Praxis / Traitements de l’hépatite C au cabinet du médecin de famille). Poiché le conseguenze di un’epatite C sono numerose e vanno ben oltre le malattie epatiche, i pazienti colpiti andrebbero depistati e trattati attivamente. Il Progetto HepCare di Epatite Svizzera aiuta i medici di famiglia a offrire direttamente nei loro ambulatori le nuove terapie per l’epatite C, semplici e altamente efficaci.

29.01.20: Il Centre du jeu excessif dell’Ospedale universitario di Losanna (CHUV) e la National Problem Gambling Clinic di Londra hanno appena pubblicato Harm Reduction for Gambling. A public Health Approach (Riduzione del danno e gioco d’azzardo in una prospettiva di salute pubblica), un lavoro collettivo nel quale sintetizzano le più recenti conclusioni alle quali è giunta la ricerca in questo ambito e propongono ai responsabili politici riferimenti decisionali interdisciplinari e fondati sui diritti umani.

08.01.20: La nuova piattaforma nazionale stopsmoking.ch riunisce informazioni, consigli e supporti per chi desidera smettere di fumare. In merito rimandiamo anche al capitolo Nicotina del nostro manuale (in part. la scheda dedicata ai Programmi di auto-aiuto).

12.12.19: Il Bollettino dei medici svizzeri pubblica un articolo di Marco Weiss, Dr. iur., Küsnacht ZH, dedicato alla nuova situazione giuridica delle persone che vivono con una malattia di dipendenza (SÄZ-BMS 2019;100(50):1714-1716: Neue Rechtslage bei Suchterkrankungen) – Finora la diagnosi di una malattia di dipendenza non dava alcun diritto a una rendita delle assicurazioni sociali. Il Tribunale federale, infatti, partiva dal principio che questo tipo di disturbi potesse essere ‘superato’. Ora invece ha inaugurato una nuova giurisprudenza secondo la quale anche le persone con una malattia da dipendenza possono ottenere prestazioni da parte delle assicurazioni sociali, a condizione che anche il loro caso sia sottoposto a una procedura strutturata di valutazione delle prove.

21.10.19: Per analizzare l’attuale situazione in Svizzera e individuare un’eventuale necessità di intervento, l’UFSP ha commissionato un rapporto sul consumo problematico di medicamenti psicoattivi e sui pericoli di farmacodipendenza (disponibile in tedesco: «Auslegeordnung zum problematischen Gebrauch psychoaktiver Medikamente»). Tra i medicamenti psicoattivi con il maggior potenziale di dipendenza figurano gli analgesici e gli antitussivi oppioidi, nonché i sonniferi e i sedativi (ad es. benzodiazepine).

11.09.19: Nel 2008 era stata adottata in votazione popolare la revisione parziale della legge sugli stupefacenti (LStup). Dieci anni dopo la Commissione federale per le questioni relative alle dipendenze (CFQD) ha voluto esaminare l’idoneità della LStup all’applicazione pratica. L’ha quindi sottoposta a una riflessione critica, fondata sulle più recenti conoscenze scientifiche. I risultati di questi lavori e le proposte per l’ulteriore sviluppo della LStup sono appena stati pubblicati in un documento disponibile in tedesco e in francese (10 Jahre Betäubungsmittelgesetz – Überlegungen für die Zukunft / La loi sur les stupéfiants a dix ans – Réflexions pour l’avenir). In merito, rimandiamo anche al comunicato stampa dell’UFSP.

21.08.19: Epidemiologia, prevenzione, diagnosi e terapia dell’epatite C nei consumatori di droghe - Bellinzona. Ideato dall’International Network on Hepatitis in Substance Users (INHSU) e coordinato da Infodrog, questo workshop si rivolge ai medici generalisti, ai medici delle dipendenze, alle infermiere e agli infermieri nonché a tutte le persone interessate che desiderano approfondire le proprie conoscenze sull’epatite C. La formazione prevede anche un modulo online, da effettuare prima della data del workshop. (Flyer del workshop 24.10.2019 /Iscrizione)

20.08.19: Un gruppo di esperti (Olivier Simon et. al.) ha elaborato una serie di principi direttori per le legislazioni e i regolamenti concernenti le terapie a base di agonisti degli oppioidi (Opioid-Agonisten-Therapien - Leitprinzipien für die Gesetzgebung und die Reglementierung /Traitements agonistes opioïdes – Principes directeurs pour les législations et réglementations).

07.08.19: Il Tribunale federale ha modificato la sua giurisprudenza per quanto riguarda il diritto alle prestazioni dell’assicurazione invalidità in caso di tossicodipendenza. In futuro, come per tutte le altre malattie psichiche, verrà avviata una procedura probatoria strutturata per determinare se la dipendenza da sostanze, diagnosticata da un medico specialista, possa influire sulla capacità lavorativa della persona assicurata. Per maggiori dettagli, rinviamo al comunicato stampa del Tribunale federale (de / fr).

07.06.19: Sono molte le persone dipendenti dal gioco, o che hanno problemi su questo fronte, che desidererebbero smettere, o per lo meno riuscire a tenere sotto controllo la situazione. Ma non per tutti è così semplice. Win Back Control, un programma online ideato da ISGF e SOS-Spielsucht, propone un corso di 8 settimane per raggiungere questi obiettivi.

04.04.19: L’Associazione Comunità familiare organizza il 9 maggio 2019, dalle 09.30 alle 17.00 presso il PalaCinema di Locarno, un convegno intitolato «DROGA E PSICHE – DOPPIA DIAGNOSI. Condizionamenti reciproci tra dipendenza da sostanze e disagio psichico». Per tutte le informazioni concernenti i relatori, le modalità di iscrizione e i crediti riconosciuti rimandiamo al programma.

25.03.19: Per rendere più efficace a tutti i livelli la lotta contro l’epatite C, l’Ufficio federale della sanità pubblica UFSP, assieme a Infodrog e a un gruppo di esperte e di esperti, ha elaborato delle direttive accompagnate da schede informative specifiche: «L’epatite C nei consumatori di stupefacenti».

11.02.19: Dipendenze Svizzera ha pubblicato una nuova scheda informativa sulla sigaretta elettronica JUUL.

15.01.19: Nota interna: sono stati pubblicati i risultati conclusivi delrapporto di valutazione su Medico e Dipendenze Svizzera, elaborato da Interface su mandato dell’UFSP, che dimostrano la validità del progetto in corso, a livello tanto organizzativo quanto operativo. Gli obiettivi della piattaforma e i servizi che essa propone sono opportuni e appropriati alle fasce di utenti. Si considera che vi è un effettivo bisogno di queste informazioni e di questi consigli, anche perché si tratta dell’unica offerta di questo tipo in Svizzera.

14.01.19: Sul n. 01/2019 (pp. 22-25) di Primary and Hospital Care è uscito un articolo firmato da Christoph Becker, Sabina Hunziker (Dipartimento di comunicazione medica / psicosomatica dell’Ospedale universitario di Basilea) e Roger Mäder (direttore di FOSUMOS e coordinatore di Medico e Dipendenze Svizzera) dedicato alle tecniche di comunicazione nel quadro delle consultazioni presso gli studi medici generalisti (Kommunikationstechniken in der Hausarztpraxis / Les techniques de communication dans le quotidien clinique; pp. 22-25). Un buon contatto tra medico e paziente permette di instaurare una relazione di fiducia e influisce positivamente su fattori rilevanti quali la soddisfazione del paziente o l’efficienza e la precisione di una terapia.

10.12.18: Una questione interna: il nostro manuale si trova sotto un nuovo nome di dominio. Ciò significa che ogni link a una delle pagine di Medico e Dipendenze Svizzera dovrà ora rinviare a https://www.medico-e-dipendenze.ch.

08.11.18: L’ultimo numero di Swiss Medical Forum (2018;18(45):920-923) pubblica un articolo di Mélina Andronicos e Monique Séguin sulla prevenzione del suicidio nelle persone fortemente dipendenti dal gioco (Glücksspielsüchtige – Sind Vorhersage und Prävention von Suiziden möglich? / Joueurs excessifs: est-il possible de prédire et de prévenir les passages à l’acte suicidaire?). Che cosa sappiamo oggi del profilo di persone dipendenti dal gioco con comportamento suicidario? A quali indicatori possiamo riferirci e di quali strumenti disponiamo per prevedere e prevenire questo loro comportamento?

10.10.18: Il numero 2018;18(19):339-342 di Primary and Hospital Care pubblica un articolo firmato dal Dr. med. Jean Paul Humair del servizio medico d’urgenza dell’Ospedale universitario di Ginevra sui metodi più efficaci per smettere di fumare e sul ruolo della sigaretta elettronica (Arrêt du tabac / Tabakentwöhnung). L’articolo è accompagnato da una scheda informativa (Cigarette électronique / Elektronische Zigarette).

03.10.18: La Società svizzera di medicina delle dipendenze (SSAM) offre ai medici interessati la possibilità di ottenere un certificato di formazione complementare in medicina delle dipendenze. Il certificato può essere richiesto da specialisti di tutte le discipline mediche, anche da psichiatri che desiderano dedicarsi in modo particolare a questo ambito. Al momento, le persone che rispondono ai requisiti possono ottenere il titolo senza superare un esame (garanzia dei diritti acquisiti). Per i dettagli rinviamo al sito della SSAM.

06.09.18: Philip Bruggmann, di Arud Zurigo, ha pubblicato sulla rivista Primary and Hospital Care un articolo dedicato alla storia di un successo, ossia la cura dell’epatite C (Hepatitis C – Eine Erfolgsgeschichte / Hépatite C – histoire d’un succès). Trattare l’epatite C, infatti, è diventato gratificante, poiché quasi tutti i casi si svolgono nel migliore dei modi e i pazienti felici sono all’ordine del giorno. Il medico curante può occuparsi direttamente della maggior parte degli esami e della terapia e, in tal modo, prendere direttamente parte a questi progressi.

23.07.2018: Le nuove pagine Gravidanza e alcol, Gravidanza e nicotina presenti nel manuale fanno il punto sugli effetti sul feto. Vi troverete delle informazioni e degli strumenti per aiutarvi a discutere della questione prima e durante la gravidanza. Dipendenze Svizzera ha elaborato queste informazioni con l’aiuto finanziario del Fondo nazionale per la prevenzione dell’alcolismo, in collaborazione con i professionisti e le professioniste. Scaricare o comandare anche la brochure “Gravidanza e alcool/ tabacco: cosa bisogna sapere”, informazioni per donne incinte et la loro famiglia.

20.07.18: Una scheda informativa della rivista Primary and Hospital Care a cura di Jacqueline Dülgeroglu, Christoph A. Ramseier e Macé M. Schuurmans fa il punto sul consumo di snus (Snus/Tabak zum oralen Gebrauch / Snus/tabac destiné à un usage oral (qui anche in pdf: D / pdf: F).

16.07.18: Sulla base delle nuove conoscenze scientifiche, la commissione federale per i problemi inerenti all'alcol (CFAL) ha rivisto al ribasso le raccomandazioni riguardo al consumo di alcol pubblicate nel 2015.

11.06.18: Il capitolo Eroina (Indicazione differenziale) prevede ora una tabella sulla Indicazione differenziale delle sostanze omologate per la terapia a base di agonisti degli oppioidi, elaborata da Johannes Strasser, Robert Hämmig, Thilo Beck e Marc Vogel.

31.05.18: Tre articoli sulla cannabis per uso medico:

30.05.18: Il sottocapitolo dedicato ai cannabinoidi in medicina è ora disponibile in francese e in italiano.

17.05.18: È appena stato pubblicato un rapporto della Clinica universitaria psichiatrica di Zurigo sulla mortalità nel quadro delle terapie sostitutive prescritte nel Canton Zurigo tra il 1992 e il 2016, a cura del Dr. phil. Carlos Nordt e del PD Dr. med. Marcus Herdener.

29.03.18: Swiss Medical Forum pubblica un articolo di Annette Rudolph e Stefan Weiler sui sintomi legati all’assunzione parallela di nalmefene e metadone (Unruhe, Unwohlsein und Zittern bei Opioid-Entzugssyndrom / Agitation, malaise et tremblements dans le cas d’un syndrome de sevrage aux opiacés) [2018;18(1314):295-296].

20.03.18: Dipendenze Svizzera pubblica un nuovo dossier (tedesco / francese) sui prodotti nicotinici. A questo documento rinviamo anche nella parte introduttiva del capitolo Nicotina.

14.03.18: SAVE THE DATE : il 19 gennaio 2019 presso l’Ospedale universitario di Berna si terrà un convegno SACM. Saranno discusse le prospettive attuali e future della cannabis in medicina.

22.11.17: Le compresse sublinguali Suboxone sono in commercio dal 1° novembre 2017, si veda Suboxone®.

21.11.17: La Federazione dei professionisti delle addiction prende posizione sulle sigarette elettroniche e i vaporizzatori.

14.10.17: Rudolf Stohler firma la sintesi in tedesco di un articolo apparso sul British Medical Journal dedicato alla diminuzione della mortalità grazie alle terapie di sostituzione basate sugli oppioidi. Secondo i risultati presentati nell’articolo del BMJ, la mortalità nelle persone tossicodipendenti che seguono una sostituzione a base di metadone o buprenorfina è scesa a meno di un terzo rispetto al periodo in cui questo tipo di terapie non era accessibile.

12.09.17: Dal 1° ottobre 2017 le casse malati saranno tenute a coprire i costi di tutti i medicamenti contro l’epatite C.

17.08.17: Fachverband Sucht pubblica due articoli sul tema cannabis: una nuova scheda di approfondimento sulla cannabis-CBD destinata ai professionisti della prevenzione e del trattamento nel settore delle dipendenze e i risultati di un sondaggio telefonico eseguito presso la popolazione svizzera e dedicato al consumo e al commercio di cannabis.

26.06.17Epatite C - Dal 1° luglio 2017 il medicamento ZEPATIER potrà essere rimborsato in modo illimitato grazie a una riduzione del prezzo del 35 per cento ottenuta dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Molte più persone affette da epatite C potranno quindi acquistarlo a un prezzo decisamente più basso. Per ulteriori informazioni, rimandiamo al sito epatite.

17.05.17: Ora il manuale propone anche un capitolo sul gioco d’azzardo, con informazioni destinate soprattutto ai medici.

28.04.17Cannabidiolo (CBD) – la cannabis «soft»? Pur non entrando nel campo d’applicazione della legislazione sugli stupefacenti, finora la cannabis povera di THC (ossia con un tenore di THC inferiore all’1%) non è stata omologata né come medicamento né come liquido per le sigarette elettroniche. Apparentemente, il CBD ha un’azione rilassante ma non inebriante. Se paragonati alla cannabis ricca di THC, i prodotti a base di CBD sono meno rischiosi; ciononostante, si raccomanda una certa prudenza. Quando la sostanza è fumata, in particolare, la combustione forma sostanze nocive per la salute. È sconsigliato il consumo di CBD, inoltre, alle persone che conducono veicoli, poiché è difficile valutare quando si raggiunge la soglia stabilita dalla legge, ossia 1,5 microgrammi di THC per litro di sangue. Dipendenze Svizzera ha pubblicato una scheda informativa sulla questione (in francese e in tedesco).

10.03.17: Segnaliamo un articolo del Dr. med. Rosaria Del Giorno et al., pubblicato su Swiss Medical Forum 2017;17(8):176–178, sull’assunzione di benzodiazepine in età avanzata (Benzodiazépine chez les personnes âgées / Benzodiazepine bei älteren Menschen). Studi clinici mostrano che le prescrizioni di benzodiazepine aumentano con l’età dei pazienti, e avvengono fuori dalle indicazioni omologate. Queste prescrizioni non sono solo inappropriate, ma possono avere conseguenze anche molto gravi, e peggiorare considerevolmente il tasso di morbilità e di mortalità in questa fascia di pazienti.

06.03.17: I prodotti contenenti cannabidiolo (CBD) sono alla moda anche in Svizzera. Contrariamente al THC (tetraidrocannabinolo), il CBD non sottostà alla legislazione federale sugli stupefacenti, poiché non a un’azione psicoattiva paragonabile. Ciò non significa tuttavia che il CBD possa essere aggiunto a piacimento a qualunque preparato oppure pubblicizzato in modo arbitrario. Sul suo sito Internet, Swissmedic pubblica una scheda informativa in merito.

20.02.17: Una cassa malati ha deciso di pagare i medicamenti provenienti dall’India. Poiché i medicamenti contro l’epatite C sono costosi e pertanto razionati, i malati se li procurano in India. Le persone colpite da un’epatite C sono sovente costrette a battersi anche contro le casse malati, molto reticenti a estendere l’assicurazione obbligatoria di base ai costosissimi medicamenti di nuova generazione. Articolo apparso sul Tages Anzeiger.

10.02.17: L’Ufficio federale della sanità pubblica UFSP informa in merito alla prescrizione di medicamenti antivirali per il trattamento dell’epatite C da parte di medici che lavorano nel campo delle dipendenze. Poiché nel quadro di una terapia sostitutiva può dare risultati particolarmente incoraggianti, il trattamento di un’epatite C può essere prescritto, in linea di massima, oltre che da specialisti in gastroenterologia e infettivologia, anche da esperti in medicina delle dipendenze. L’UFSP tiene un elenco dei medici esperti in malattie della dipendenza e nel trattamento di epatite C cronica che sono autorizzati a seguire terapie di questo tipo. Chi desidera figurare in questo elenco può inviare la sua richiesta motivata a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Per ulteriori informazioni, rimandiamo al sito epatite.

08.02.17: Il Prof. Dr. med. Jacques Cornuz pubblica un articolo intitolato E- Zigaretten - Das Ziel nicht aus den Augen verlieren / Cigarettes électroniques: ne pas se tromper de cible, che si riferisce a un altro intervento apparso nello stesso numero di Swiss Medical Forum (2017;17(5):99–100), a firma del Dr. med. Rainer M. Kaelin e collaboratori: Elektronische Zigaretten, E-Shishas und «heat but not burn devices» - Weniger gefährlich als die Tabakzigarette? / Cigarettes électroniques, e-chichas et «heat but not burn devices».

29.11.16: Un piccolo piacere di tanto in tanto, un consumo regolare ma che resta entro i limiti, oppure un comportamento decisamente eccessivo? Siamo tutti consumatori – ad esempio di alcol, di cannabis, di medicamenti o di giochi online. In sé può anche non essere un problema, a condizione di riuscire a valutare l’effettiva portata del nostro consumo, e a capire se, appunto, stiamo andando troppo in là. Arud ha ideato un’applicazione mobile con la quale l’utente può tenere un diario del proprio consumo. L’applicazione è disponibile in italiano, francese, tedesco e inglese.

16.11.16: Dipendenze Svizzera ha pubblicato, in francese e tedesco, un manuale pratico su come intervenire in caso d’intossicazione alcolica acuta. Il manuale, che è disponibile online (in tedesco, in francese), propone due algoritmi d’intervento (uno per i pazienti adulti e l’altro per gli adolescenti o i giovani adulti), nonché raccomandazioni e strumenti d’intervento concreti. Il progetto è sostenuto finanziariamente dal Programma nazionale Alcol PNA. Sul sito di Dipendenze Svizzera trovate ulteriori informazioni (in tedesco, in francese).

03.11.16: Il programma CANreduce, la cui efficacia per ridurre il consumo di cannabis e raggiungere l’astinenza è comprovata (v. questo articolo), è ora stato interamente rielaborato. Nel quadro di www.canreduce.ch è in corso un nuovo studio che comprende, oltre a video informativi, l’intervento di un consulente a distanza (e-coach), che segue i partecipanti durante 6 settimane.

31.10.16: Swiss Medical Forum (2016;16(43):909) pubblica un articolo di Antoine de Torrenté nella rubrica “Und anderswo?” / “Et ailleurs?” Kokainabhängigkeit: endlich eine Behandlung? / Addiction à la cocaïne: en n un traitement?

10.09.16: Metadone negato in carcere: con una decisione importante, la Corte europea dei diritti dell’uomo si pronuncia a favore delle persone incarcerate e dipendenti da oppioidi, per favorire loro l’accesso a un’assistenza medica. Rimandiamo all’articolo che la SSAM pubblica sulla sua homepage.

07.09.16: Il Bollettino dei medici svizzeri pubblica un articolo cofirmato dal Dr. med. Stefan Neuner-Jehle (Collegio di medicina di base CMB) e da Regula Hälg (Infodrog), intitolato Lust statt Frust beim Reden über Alkohol / Parler d’alcol en toute décontraction, sans frustration (2016;97(36):1216–1218). Sul sito dell’antenna zurighese per i problemi di alcol sono aperte le iscrizioni a un corso di perfezionamento professionale dedicato a questo tema: v. Zürcher Fachstelle für Alkoholprobleme.

29.06.16: Il Bollettino dei medici svizzeri pubblica un articolo sull’obbligo cui sottostanno i medici di notificare alle autorità la dispensazione di psicofarmaci per indicazioni diverse da quelle ammesse (Dr. med. André Seidenberg, Psychopharmaka - Wann muss eine Behandlung gemeldet werden? ; 2016;97(26–27):982–984). 

01.06.16: Il Bollettino dei medici svizzeri (2016;97(22):785–786) pubblica un articolo di Jacques Cornuz e Carole Clair (Policlinique médicale universitaire, Losanna) sulla prevenzione del tabagismo (Prévention du tabac: les nouveaux enjeux / Tabakprävention: die neuen Themen).

17.05.16: I medici svolgono un ruolo importante nell’individuare in anticipo eventuali problemi di alcol. I cosiddetti “interventi brevi” riescono a ottenere una riduzione duratura del consumo problematico. Attraverso corsi di formazione continua e altre offerte analoghe Medico e Dipendenze Svizzera, in collaborazione con diverse altre organizzazioni partner, sostiene i medici di base nel quadro di due progetti per promuovere gli interventi brevi. Per ulteriori informazioni rinviamo al sito di Infodrog.

04.05.16: Nell’ultimo numero di Swiss Medical Forum (2016;16(18–19):423–426), Jean Bernard Daeppen (Alcohol Treatment Center, Losanna) pubblica un articolo sull’accompagnamento terapeutico dei pazienti con problemi di dipendenza: "Die therapeutische Begleitung von Suchtpatienten" / "L’accompagnement thérapeutique des patients souffrant d’addictions". 

13.04.16: Il Bollettino dei Medici Svizzeri (2016/14) pubblica un articolo collettivo di Philipp Bruggmann e altri sulla lotta contro l’epatite virale (Von HIV lernen: Der Kampf gegen virale Hepatitis / Les enseignement du VIH: combattre l’hépatite virale), e un’intervista con l’autore (“Die Hepatitis-Epidemie wurde jahrelang verschlafen” / “On a laissé s’étendre l’épidémie d’hépatite sans réagir”).

17.02.16: Swiss Medical Forum 2016;16(7):173–175 pubblica 3 articoli sul prolungamento dell’intervallo QTc in caso di assunzione di metadone:

  • l’editoriale di Christian Sticherling, cardiologo presso l’Ospedale universitario di Basilea: Metadone e prolungamento dell’intervallo QTc – un pericolo nascosto (in tedesco o francese)
  • Barbara Dezulian, Nadjibulah Gholami e Philip Bruggmann, del Centro ARUD per la medicina delle dipendenze, Zurigo, firmano uno studio di caso sui pericoli di un prolungamento dell’intervallo QTc sotto metadone (in tedesco)
  • Evangelia Liakoni et al., dell’Ospedale universitario di Basilea, propongono un altro studio di caso concernente gli effetti indesiderati del metadone e della moxifloxacina (in tedesco)

13.01.16: Swiss Medical Forum ha pubblicato un articolo di Claude Taney (Berner Klinik Montana, Crans Montana) sull'impiego dei cannabinoidi nel trattamento della sclerosi a placche (in tedesco e francese).

12.11.15Qui o nel capitolo dedicato al Lavoro sulle relazioni proponiamo un estratto in italiano del manuale "Empfehlungen zum Beratungssetting in Substitutions-behandlungen" (Consigli per configurare la consulenza nell’ambito delle terapie sostitutive) di Otto Schmid e Thomas Müller.

22.09.15: Provare in due è meglio: nuova app per smettere di fumare. Dare un taglio alla sigaretta con il sostegno di un amico o del proprio partner è più facile. Nel quadro della campagna di prevenzione del tabagismo SmokeFree, l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e i suoi partner lanciano una nuova app per smartphone che offre un aiuto interattivo. L'app SmokeFree Buddy mette in contatto una persona desiderosa di smettere di fumare con un'altra che la sostiene in questo suo percorso e, grazie a risposte elaborate con l'aiuto di specialisti, combina un approccio professionale con un sostegno personalizzato.

29.07.15: Swiss Medical Forum pubblica un articolo di Antoine de Torrenté nella rubrica “Und anderswo?” / “Et ailleurs?” intitolato Zigarettenentwöhnung - schrittweise Reduktion? / Arrêt de la cigarette: réduction progressive?

25.06.15: Finanziato dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), uno studio che si è occupato dell’applicazione medica della cannabis ha provato che essa è efficace, in particolare, in caso di dolori cronici o di dolori oncologici e anche per le convulsioni provocate dalla sclerosi multipla. In futuro i risultati dello studio, che sono apparsi nel Journal of the American Medical Association, saranno tenuti in considerazione per il rilascio di autorizzazioni eccezionali.

24.06.15: Il Bollettino dei medici svizzeri pubblica il rendiconto di una giornata di studio dedicata a un approccio più libero degli obiettivi nella terapia delle dipendenze, presentato da Urs Thalmann (lic. phil., sociologo, direttore del Centro Mühlhof per le terapie della dipendenza e la riabilitazione di Tübach SG) (2015;96(26):970–972).

17.06.15: Sul Bollettino dei medici svizzeri è apparso un contributo del Prof. Dr. med. Jean-Bernard Daeppen (Service d’alcoologie, CHUV, Losanna) intitolato Médecine de l’addiction – une discipline orpheline / Suchtmedizin - eine isolierte Disziplin.

17.06.15: Uno studio condotto sotto l’egida dell’Università di Zurigo ha provato per la prima volta l’efficacia della consulenza ambulatoriale per le persone con problemi legati al consumo di alcol. L’Istituto Svizzero per la ricerca nell’ambito della dipendenza e della salute ISGF ha esaminato i casi di 858 utenti di cinque servizi socio-sanitari dei Cantoni di Argovia, Berna e Zurigo, per valutarne i risultati terapeutici. L’analisi conferma che la consulenza ambulatoriale ha effetti positivi e duraturi e dimostra che è opportuno continuare a offrire alla popolazione un accompagnamento psicosociale a bassa soglia per i problemi legati al consumo di alcol (cfr. il comunicato stampa dell’Università di Zurigo).

04.05.15: Molte persone che consumano alcol a un livello considerato rischioso decidono di provare a bere meno, e lo fanno autonomamente, ossia senza ricorrere a un aiuto professionale. Per riuscirci, è importante osservare attentamente il proprio consumo sull’arco di due o tre settimane. Per aiutare queste persone, i servizi di consulenza del Canton Zurigo per problemi di dipendenza lanciano, parallelamente al sito «drink-less-Schweiz» (in tedesco), una app per tenere il diario del proprio consumo di alcol. Anche Berner Gesundheit / Santé Bernoise lancia una nuova app gratuita intitolata «Mydrinkcontrol» (in tedesco, francese e inglese) con la quale ognuno può registrare quotidianamente il proprio consumo di alcol e riuscire così a rispondere da solo alla domanda «quando è troppo?».

23.04.15: Swiss Medical Forum pubblica un articolo di Claus Aichmüller e Michael Soyka (Müdigkeit bei Suchterkrankungen / La fatigue en cas de maladies de la dépendance), che analizza il problema della fatica nelle malattie da dipendenza più diffuse, ossia alcolismo e dipendenza da droghe illegali quali THC, oppioidi, cocaina, ecstasy, psicostimolanti e GHB/GBL.

20.04.15: Un articolo apparso sull’ultimo numero di Swiss Medical Forum (Linderung durch Warmduschen bei akutem Abdomen) si occupa di quei consumatori regolari di cannabis che possono traversare periodicamente violentissime crisi di dolori addominali accompagnati da vomito. Caratteristica di questi casi è, accanto all’impossibilità di ricostruire un’eziologia e all’inutilità dei trattamenti consueti, il fatto che il paziente trovi sollievo in bagni o docce caldi e prolungati.

08.04.15: La statunitense Food and Drug Administration ha pubblicato un articolo sugli effetti collaterali indesiderati del farmaco Champix (vareniclina), che possono essere considerevoli.

25.03.15: L’ultimo numero del Bollettino dei Medici Svizzeri propone un articolo del Dr. med. Pierre Loeb sugli interventi brevi nella medicina di prossimità per il trattamento dell’alcoldipendenza: Durch Kurzintervention zur "harm reduction" / Interventions brèves pour traiter l’alcoldépendance.

20.03.15: I due capitoli Cocaina e Nicotina del manuale pubblicato in rete da  Medico e Dipendenze Svizzera sono stati rivisti e sono ora disponibili anche in francese e in italiano.

20.03.15: Secondo l’articolo pubblicato da Jacques Besson e altri nel Bollettino dei medici svizzeri (Suchtmedizin - Geburt einer neuen Fachrichtung / Médecine de l’addiction: Naissance d’une nouvelle discipline) oggi solo un paziente su dieci che presenta un problema di dipendenza riceve una terapia adeguata. La Svizzera, pertanto, ha bisogno di un sistema che promuova su larga scala la medicina delle dipendenze, e nel quale trovino posto tutte le discipline e le istituzioni coinvolte.

20.03.15: Il Bollettino dei medici svizzeri pubblica due articoli dedicati alla politica sanitaria e ai problemi di dipendenza: Einmalige Chance für kohärente Suchtpolitik / Une chance unique pour une politique cohérente des addictions di Barbara Weil (responsabile della divisione Promozione della salute e prevenzione della FMH), e Mehr Kohärenz für eine wirksame Suchtpolitik / Une politique qui manque singulièrement de cohérence di Irene Abderhalden e altri (Dipendenze Svizzera).

07.03.15: Botulismo da ferita dovuto a iniezione di droga. L’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) segnala il numero insolitamente elevato di casi di botulismo da ferita registrati dalle autorità britanniche e norvegesi tra i consumatori di eroina, e dovuto con ogni probabilità a partite di sostanza contaminate. Il botulismo da ferita è una malattia rara, che può tuttavia essere risolta se diagnosticata e trattata al più presto. Per un approfondimento, rinviamo alla scheda diramata dall’UFSP.

16.02.15: L’abuso di Ritalin e di medicamenti per potenziare le prestazioni cognitive (“neuroenhancement”) non è un fenomeno molto diffuso. In Svizzera l’impiego terapeutico di farmaci contenenti metilfenidato, quali il Ritalin, rispetta in ampia misura le indicazioni mediche. Anche per quanto riguarda i farmaci che richiedono una prescrizione e che possono essere utilizzati per potenziare le prestazioni cognitive o fisiche (il cosiddetto “neuroenhancement”), al momento non si constatano abusi tali da giustificare una regolamentazione più severa. È quanto emerge da un rapporto pubblicato dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) su incarico del Consiglio federale (in tedesco e francese).

08.12.14: Il Bollettino dei medici svizzeri pubblica un articolo intitolato Abhängige ältere Menschen beim Hausarzt: Erkennen - ignorieren - tolerieren - handeln? / Les personnes âgées souffrant de dépendances au cabinet du médecin de famille [2014;14(48):905-908] firmato da Bernadette Ruhwinkel, Dr. med., FMH psichiatria e psicoterapia spec. in psichiatria e psicoterapia geriatriche (vice capoclinica, Psichiatria integrata, Winterthur – Zürcher Unterland, Alterspsychiatrie ALP) e da Markus Wieser, Dr. med., FMH Medicina interna generale (Ärztehaus Sonnenberg, Winterthur-See).

19.08.14: Perfezionamento online in materia di migrazione e salute: Per migliorare il livello di trattamento delle persone con background migratorio, l'Ufficio federale della sanità pubblica UFSP ha istituito un perfezionamento online per i professionisti della salute. L'offerta si allinea alle priorità di politica sanitaria del Consiglio federale «Sanità2020», anch'esse volte al miglioramento della qualità delle cure in Svizzera.

17.07.14: Campral (acamprosato): uno studio sperimentale (R. Spanagel; Neuropsychopharmacology (2014) 39, 783–791) sull’azione dell’acamprosato (Campral) è giunto alla conclusione che la molecola di N-acetilomotaurinato ivi contenuta non ha alcun effetto. L’effetto rilevato in oltre 450 studi già pubblicati è probabilmente dovuto alla presenza del calcio.

13.07.14: Le nuove Linee guida concernenti l’impiego di benzodiazepine e medicamenti simili si possono ora scaricare dalla homepage dell’UFSP (rubrica Downloads). Il documento è frutto della collaborazione tra l’UFSP, la SSAM, l’AMCS e l’APC.

03.06.14: Abbiamo aggiornato il capitolo eroina, che ora tratta le diverse sostanze sostitutive (metadone, buprenorfina e morfina retard) quali opzioni di valore equivalente. La traduzione in italiano e in francese sarà pubblicata entro fine giugno.

05.05.14: Forum Medico Svizzero (2014;14(15):317-320) pubblica un articolo del Dr. med. Jürg Barben, intitolatoDie E-Zigarette: Was erklären wir unseren Patienten? / L’e-cigarette: Quelles explications pour nos patients ?

28.04.14: Sul Bollettino dell’UFAS (18/14, p. 317) è apparso l’intervento E-Zigaretten: Wie hoch ist der Konsum in der Schweiz? / La cigarette électronique: quelle consommation en Suisse?, che presenta i risultati del monitoraggio eseguito da Dipendenze Svizzera sul consumo di sigarette elettroniche nel 2013.

23.04.14: Swiss Medical Weekly (marzo 2014) pubblica i risultati dello Studio IMPROVE, nel quale sono state sondate le opinioni di pazienti e medici impegnati in una terapia farmacologica della dipendenza da oppiacei in Svizzera.

22.04.14: Salute carceraria svizzera (la Commissione interdisciplinare nazionale per le questioni sanitarie nel quadro carcerario) si presenta con un nuovo sito (in tedesco e francese).

17.04.14: La Società Svizzera di Pneumologia (SSP) e la Società Svizzera di Pneumologia Pediatrica (SSPP) pubblicano sul Bollettino dei medici svizzeri (2014;95: 16/17) una presa di posizione sulla sigaretta elettronica (Stellungnahme zu E-Zigaretten / Prise de position sur la sigarette électronique).

09.04.2014: Safe Zone – La nuova consulenza online per questioni legate alle dipendenze – per le persone direttamente toccate dalla problematica, i loro familiari e i professionisti: Safe Zone offre delle consulenze online (chat individuali, chat di gruppo, mail e forum), delle informazioni sulla dipendenza nonché dei test di autovalutazione. La consulenza è gratuita e anonima. Safe Zone è un’offerta dell’Ufficio federale della sanità pubblica, realizzata in collaborazione con diverse strutture dell’ambito delle dipendenze, Cantoni e altri partner. L’offerta è attualmente disponibile in tedesco e a partire dal mese di giugno lo sarà anche in italiano.

21.03.14: La Neue Zürcher Zeitung pubblica un intervento dedicato al gioco patologico, firmato da Carlo Caflisch (Psychiatrische Universitätsklinik, Zurigo), Tazio Carlevaro (già direttore dell’Organizzazione Socio-psichiatrica cantonale per il Ticino settentrionale, Bellinzona); Franz Eidenbenz (Zentrum für Spielsucht und andere Verhaltenssüchte, Zurigo); Jörg Häfeli (Hochschule Luzern – Soziale Arbeit, Lucerna); Robert Hämmig (Universitätsklinik für Psychiatrie und Psychotherapie, Berna); Claude Jeanrenaud (professore onorario, Université de Neuchâtel); Olivier Simon (Centre hospitalier universitaire vaudois, Losanna); Gerhard Wiesbeck (Universitäre Psychiatrische Kliniken, Basilea).

28.02.14: In un articolo pubblicato da Arud Zurigo, L. Falcato, S. Graf e P. Bruggmann esaminano gli effetti che un consumo frequente di sostanze psicoattive può avere sul fegato e sulle funzioni epatiche: Leberschädigungen und Substanzkonsum.

04.02.14: Swiss Medical Weekly pubblica un articolo (in inglese) sul trattamento di sostituzione in ambito penitenziario, concernente uno studio di caso eseguito a Ginevra.

18.12.13: Dal 6 dicembre 2013 l’ordinanza sulle prestazioni (allegato 1, sezione 8) tiene conto, nella loro versione rivista, delle raccomandazioni “Terapia sostitutiva in caso di dipendenza dagli oppiacei”, pubblicate nel luglio 2013. Oltre al metadone e alla buprenorfina, ora tra le sostanze per le terapie sostitutive figura anche il preparato a base di morfina Sevre-long retard®.

11.12.13: Per lottare contro le droghe sintetiche, la Confederazione ha appena prolungato con 24 nuove sostanze la lista degli stupefacenti che sottostanno alla relativa legislazione. Ciò significa che, d’ora in poi, sarà vietato, e passibile di pena, produrle, venderle, acquistarle e consumarle. Il 1° dicembre 2013 il Dipartimento federale dell’interno ha posto in vigore una modifica d’ordinanza in tal senso. Ulteriori informazioni si possono trovare sul sito www.news.admin.ch.

02.09.13: Il Bollettino dei medici svizzeri pubblica un articolo su Manfred Fankhauser (2013;94: 35), farmacista a Langnau nell’Emmental, che parla delle interessanti proprietà mediche della cannabis (Cannabis ist ein vielseitiges Heilmittel).

30.08.13: Zolpidern e attitudine alla guida: la Food and Drug Administration statunitense mette in guardia sul consumo di questo farmaco (cfr. questo link).

28.09.13: La American Medical Association discute dei rischi legati al consumo combinato di alcol e bevande energetiche (JAMA, pubblicato online il 1 dicembre 2012).

19.08.13: La Revue Médicale Suisse (2013;9: 1454-60) pubblica, in francese, un articolo sulle droghe sintetiche: Drogues récréatives : le plaisir des complications?, che raccoglie importanti informazioni per la medicina d’urgenza (tabella che riassume gli avvelenamenti possibili) e la medicina di base (depistaggio delle sostanze psicoattive).

15.08.13: Consumo di cannabis nei penitenziari: come si presenta la situazione in Svizzera? Un’analisi qualitativa pubblicata di recente da Catherine Ritter, Barbara Broers e Bernice S. Elger presenta le opinioni dei detenuti e del personale carcerario su questo tema (in inglese).

23.07.13: Sul n. 13/2013 di “Primary Care” è apparso un articolo di Els Bühler dedicato al tabagismo e alle possibili terapie di disassuefazione (Vom Rauchen zum erfolgreichen Rauchstopp, in tedesco).

01.07.13: Ora l’assicurazione malattie obbligatoria rimborsa, a determinate condizioni, il farmaco Champix. Per decisione dell’Ufficio federale della sanità pubblica , dal 1° luglio 2013 questo medicamento per la disassuefazione dal fumo figura infatti nell’elenco delle specialità.

10.06.13: Swissmedic ha omologato una nuova indicazione per il farmaco Sevre-long® che, oltre al trattamento del dolore, potrà ora essere impiegato anche nelle terapie di sostituzione. Rimandiamo, in merito, al numero di maggio dello Swissmedic Journal (Swissmedic Journal 05/2013, p. 401), l’organo ufficiale dell’Istituto svizzero per gli agenti terapeutici, che esce una volta al mese in tedesco e francese.
Sin da ora, in Svizzera sarà pertanto possibile prescrivere ufficialmente Sevre-long® nell’ambito di una terapia di sostituzione. Poiché già figura nell’elenco delle specialità (ES) come analgesico, questo farmaco è già rimborsato dalle casse malati; ora dovrà esserlo anche per questa nuova indicazione. Mundipharma comunica che, per il momento, Sevre-long® conserva il “vecchio” prezzo, poiché le trattative in merito, che la nuova indicazione rende possibili, inizieranno solo il 20 giugno. Il prezzo, di certo, diminuirà.

22.05.13: La Commissione federale per la prevenzione del tabagismo ha preso posizione in merito al rimborso dei sostituti nicotinici da parte delle casse malattie. Heinz Borer e Jaques Cornuz fanno il punto della situazionesul Bollettino dei Medici Svizzeri (2013;94: 21): Kassenpflichtigkeit von Nikotinersatzprodukten für die Nikotinersatztherapie / Remboursement des substituts nicotiniques par les caisses d'assurance-maladie.

16.05.13: Der Ritalinkonsum steigt weiter an. Articolo pubblicato da Hans Rudolf Stricker sul Bollettino dei Medici Svizzeri (2013;94: 15).

29.04.13: Annunciamo che dal 15 al 17 gennaio 2014 si terrà, presso l’Università di Neuchâtel, il 3° Simposio internazionale multidisciplinare dedicato ai problemi del gioco eccessivo (“Gioco eccessivo: conoscerlo, prevenirlo, ridurne i rischi”). Per le informazioni e le iscrizioni: www.problemgambling3.ch.

23.04.2013: Urinschnelltest (Immunoassays) auf Drogen und Medikamente / Recherche de drogues et de médicaments par tests rapides d’urine (immuno-essais). Articolo pubblicato da Matthias Pfäffli, Franz Oswald e Wolfgang Weinmann su Forum Medico Svizzero (2013;13(16):318-322).

23.04.2013:
Medizin für Gesunde? Schlussfolgerungen und Empfehlungen der Arbeitsgruppe "Human Enhancement" / Une médecine pour les personnes en bonne santé? Conclusions et recommandations du groupe de travail «Human Enhancement». Articolo apparso sul Bollettino dei Medici Svizzeri (2013;94: 16).

23.04.2013:
Rauchstopp-Wettbewerb mit hoher Abstinenzrate / Concours pour arrêter de fumer: haut taux d'abstinence. Articolo pubblicato da Nicolas Broccard e Verena El Fehri sul Bolletino dei Medici Svizzeri (2013;94: 16).

12.04.2013: Die Bedeutung des Neuroenhancements in der ärtzlichen Praxis / La signification du neuroenhancement dans la pratique médicale. Articolo pubblicato da Regula Ott e Nikola Biller-Adorno sul Bollettino dei medici svizzeri (2013;94: 13/14).

20.03.2013: I contributi alla terza Conferenza nazionale e internazionale sulle terapie sostitutive (NaSuKo3) e al terzo Congresso sul trattamento della dipendenza da oppiacei (TDO3) sono ora accessibili online.

12.03.2013: Una pagina del sito Infodrog riassume diverse informazioni sulle terapie sostitutive, in francese e in tedesco.

27.11.2012: Nel 2008 l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), l’Ufficio federale di giustizia (UFG) e la Conferenza delle direttrici e dei direttori cantonali di giustizia e polizia (CDDGP) hanno avviato il progetto “BIG”, per lottare contro le malattie infettive in ambito carcerario e portare le condizioni sanitarie negli istituti di detenzione al livello di quelle esistenti all’esterno. A questo scopo, hanno ritenuto necessario stringere ulteriormente la collaborazione tra settore sanitario e sistema giudiziario e definire standard per la prevenzione, la consulenza, i test e la terapie. Le autorità che hanno promosso questo progetto pubblicano ora una guida che presenta, in una prospettiva medica, le malattie trasmissibili e le dipendenze in ambito carcerario e si rivolge, con raccomandazioni e consigli, agli operatori del settore (Übertragbare Krankheiten und Abhängigkeiten im Gefängnis / Maladies transmissibles et addiction en prison). Altre informazioni su questo argomento si possono trovare nella scheda TBS in ambito carcerario.

22.11.2012: Glücksspielsucht in der Schweiz aus medizinischer Sicht / Perspective médicale de l’addiction aux jeux d’argent dans le contexte suisse. Articolo del Dr. med. Olivier Simon pubblicato su Forum Medico Svizzero (2012;12(45):867-870)

19.11.2012: Der “schwierige” Alkoholpatient / Le patient alcoolique “difficile”. Articolo del Dr. med. Claudine Aeschbach pubblicato su Forum Medico Svizzero (2012;12(46):893-896)

07.11.2012: Il consigliere federale Alain Berset vuole affrontare gli attuali problemi della medicina di base con misure concrete, rapide e di vasta portata. Assieme alla Conferenza svizzera delle direttrici e dei direttori cantonali della sanità (CDS) e d’accordo con altri partner di rilievo, ha pubblicato un “Piano direttore sulla medicina di famiglia e la medicina di base”.

19.10.2012: La Società Svizzera di Medicina delle Dipendenze ha aggiornato le sue raccomandazioni per la terapia sostitutiva in caso di dipendenza da oppiacei (Medizinische Empfehlungen für substitutionsgestützte Behandlungen (SGB) bei Opioidabhängigkeit).

24.09.2012: Beurteilung der Hafterstehungsfähigkeit: Analyse von 1037 Einsätzen / Appréciation de l’aptitude à rester en cellule: analyse de 1037 interventions. Articolo del Dr. med. Jan Röhmer pubblicato su Forum medico svizzero (2012;12(36):685-690)

11.04.2012: Il sito www.mytreatmentmychoice.eu mette a disposizione informazioni sulla dipendenza da eroina e oppiacei. Per questo motivo si sono riuniti diverse organizzazioni e gruppi europei e hanno creato il sito “Il mio trattamento, la mia scelta”.

21.02.2012: Doping-Substanzen und -Bekämpfung im Sport – Informationen zur Doping-Problematik / Les substances dopantes et la lutte contre le dopage dans le sport – quelques informations sur la problématique du dopage; Articolo del Dr. med. M. Strupler su Forum medico svizzero (2012:12(8):165-169)

31.01.2012: Raucherentwöhnung: endlich wirksame und billige Pille? / Arrêt du tabac: médicament efficace et bon marché? Articolo di Antoine de Torrenté pubblicato su Forum Medico Svizzero (2012;12(5):110)